Home » Contagi di parole e colori » Seme del 12 marzo 2020: il seme nascosto

Seme del 12 marzo 2020: il seme nascosto

Ho l’abitudine – scrive Mauro – di svegliarmi presto e mi dedico alla ricerca sui siti dei maggiori media del mondo e scovo sempre qualcosa di felice, di positivo. Non è mai in prima pagina, e neppure in home page. Bisogna scavare, ma qualcosa di buono alla fine spunta sempre, nelle pagine finali o in qualche remota sezione.

Attività di scrittura

Cercare, in questi giorni dal vissuto negativo, una “buona notizia”  sia nella vostra vita che su giornali, quotidiani, telegiornali, radio. Essa va trascritta sul diario della quarantena accompagnata da una breve riflessione.

Ecco alcuni spunti: perché è stata scelta proprio questa? Ha qualche attinenza con la nostra vita, con il nostro modo di pensare, di vedere le cose? Suscita in noi ricordi passati, belli o brutti? Ci stimola a fare qualcosa in futuro? Più in generale come è fare questo esercizio, come ci si sente. Bello, brutto?

Attività creativa

Come primo lavoro creativo, da usare come copertina del diario o nelle prime pagine: il seme nascosto. Immagina un ambiente intricato, un po’ oscuro, duro, sassoso, ma che cela all’interno un piccolo spazio pulito di colore e luce… è lo spazio del tuo seme!

Il seme nascosto


La buona notizia


Altri articoli