L’arte dei popoli

Home » Laboratori creativi » Laboratori creativi per la scuola » L’arte dei popoli

Il giro del mondo attraverso l’arte: alla scoperta dei popoli del pianeta attraverso le loro creazioni artistiche e artigianali.

Da sempre alla ricerca di un modo per lasciare traccia del proprio passaggio, l’uomo nel corso dei secoli ha sviluppato moltissime espressioni artistiche.

Gli strumenti che la terra metteva a disposizione (sassi, terre colorate, piume, conchiglie, legno…) sono stati usati forme e colori per comunicare, celebrare e decorare.

Descrizione dei laboratori

Ad ogni incontro si affronterà un popolo diverso.

Ci sarà una prima parte teorica dove verranno mostrati ai bambini delle riproduzioni dell’arte del popolo trattato, insieme si analizzeranno i tratti principali favorendo la discussione in classe.

In un secondo momento ogni bambino realizzerà un proprio elaborato.

Verranno date indicazioni chiare e semplici di disegno, colore, prospettiva che aiuteranno i bambini a sviluppare una manualità con una pluralità di strumenti, favorendo nel contempo la creazione di un proprio linguaggio espressivo.

L’ultimo incontro del percorso è dedicato alla costruzione di un vero e proprio libro contenente i lavori realizzati da ogni bambino.

Il laboratorio ha alla base l’idea di affiancarsi, con la propria metodologia, ai programmi svolti dagli insegnanti.  

Proprio per questo può essere progettato e personalizzato insieme al corpo docente, per aderire maggiormente alla programmazione di classe, con un ascolto attento alle esigenze di ciascuna realtà.

Percorso consigliato per le classi terza, quarta e quinta della scuola primaria.

Argomenti trattati

  • Egitto: l’antica rappresentazione degli dei (pennarelli, la ruota dei colori)
  • India: i tatuaggi Mendhi (tempere e pennarelli, il dripping)
  • Tibet: i mandala (sabbie colorate, arte tattile)
  • Cina: i vasi ming (pastelli a olio e tempere, positivo e negativo)
  • Turchia: i tappeti Kilim (tempere e pennarello nero, lo Zentlange)
  • Australia: l’arte degli aborigeni (tempere senza pennelli)
  • Kenya: i batik (pastelli a olio, colori primari e secondari)
  • Cile: i cappelli Panama (collage, colori complementari)
  • Mali: maschere Dogon (pastelli a olio, la simmetria)
  • Messico: i dipinti “amate” (pennarelli e acetato, la stampa)

Presentazione del laboratorio

Presentazione dei lavori realizzati dalle classi quinte della scuola elementare XXV Aprile di Cormano (MI)