De Fragilitate: mostra di tecniche miste, installazioni e libri di artista


Quale pepita d’oro è celata in un letto di foglie secche, in frammenti di vecchi calendari, in rami spogli e fragili, in oggetti abbandonati?
Che senso ha costruire opere incastonando preziosi manufatti d’argento in vecchi pezzi di legno?
Cosa ha di prezioso e di unico la fragilità, cosa ci insegna?
E’ possibile e che senso ha proteggere, mantenere in vita, quasi rinforzare – per assurdo – la fragilità insita in alcuni oggetti?
Queste domande hanno fatto da sottofondo al nostro operare… o forse è accaduto l’opposto: il prenderci cura, il dover trattare con attenzione e delicatezza questi materiali semplici, poveri e fragili, ha fatto sorgere in noi queste riflessioni e domande.

E’ l’operare, il maneggiare, l’azione intuitiva del fare che ha fornito materiale al pensare perché, come ci ricorda Jung, “Le mani, spesso, sanno decifrare un enigma con il quale l’intelletto si dibatte invano”.

“I tuoi occhi sulla mia fragilità, il tuo sguardo capace di vedere in me frantumi d’oro”
Luigi Verdi, monaco

“Quante foglie morte cadono ogni anno nel mondo? Ad ogni autunno in ogni città? O dall’albero della propria casa? Non ci interessa proprio. Al massimo le ricordiamo come immagini, le usiamo come metafore. Della morte. Di ciò che sta tristemente finendo. Un amore. Una vita. Un sogno. Ma le abbiamo mai prese in mano delle foglie morte? Guardate. Accarezzate. Conservate. E perché mai?”
Claudio Bernardi, critico

“E’ nella fragilità che le mie sculture diventano realistiche”
Alberto Giacometti, artista

“Fragilità intesa non come patologia o condizione da superare ma quale espressione più umana legata all’esistenza. Fragilità è l’essenza della condizione esistenziale umana. Il fragile è colui che, a differenza del potente è conscio dei limiti che tutti noi abbiamo. Il potere è patologia”
Vittorino Andreoli, psichiatra

Vi invitiamo a questa mostra non solo per osservare le nostre opere ma anche per condividere con noi sensazioni e riflessioni e “toccar con mano” i materiali con i quali abbiamo interagito:

De Fragilitate: Carte e sabbie – foglie e sterpi – chiodi e stracci

Mostra di tecniche miste, installazioni e libri d’artista

Inaugurazione sabato 6 maggio 2017 ore 17 presso la Pro Loco di Cormano, via Papa Giovanni XXIII, 5

Esposizione dal 7 al 14 maggio 2017, tutti i giorni dalle 16,00 alle 19,00.

Opere realizzate da bambini e adulti che hanno partecipato ai laboratori condotti da Laura e Leonardo Maralla presso l’Atelier SottoSopra di Cormano

Leonardo Maralla: www.leonardomaralla.it

 

10.5.2017 – aggiornamento articolo.
Grazie a tutti quelli che sabato 6 maggio 2017 sono passati all’inaugurazione della mostra per un saluto, curiosare, scambiare deu chiacchiere o brindare con noi.
Qua potete trovare le foto della serata.

De Fragilitate: mostra di tecniche miste, installazioni e libri di artista ultima modifica: 2017-05-01T14:53:01+00:00 da Atelier Sottosopra

Condividi questa pagina!