Home » Do it yourself, e adesso tocca a te! » Come costruire un pesce con le cannucce

Come costruire un pesce con le cannucce

Nostalgia dell’estate? In questo post creeremo un simpatico pesciolino mobiles utilizzando un must estivo: le cannucce colorate!

In pochi e semplici passaggi ricicleremo le cannucce e realizzeremo un vero e proprio pesce che ha abboccato all’amo!

Materiale

  • Cartoncini colorati
  • Matita e gomma
  • Pennarelli colorati
  • Colla
  • Forbici
  • Scotch
  • Cannucce colorate
  • Spago colorato
  • Fustellatrici
  • Bastoncino da spiedino
  • Una bacchetta di legno
  • Pinzatrice
  • Bisturi o taglierino
  • Occhietti mobili adesivi

Procedimento

Iniziamo! La prima cosa che devi fare è scegliere i colori per il tuo pesce mobiles.
Prendi il cartoncino colorato e con la matita disegna il muso e la coda, poi tagliali con le forbici.

Ora prendi le cannucce colorate e tagliale in pezzi più piccoli, della lunghezza che vuoi tu, e fai un piccolo foro con il taglierino al centro di ogni pezzo di cannuccia (chiedi aiuto a mamma o papà per questo passaggio).

A questo punto puoi infilare le cannucce sul bastoncino da spiedino, alternando i colori per rendere il tuo pesce più fantasioso.

Con lo scotch puoi ora attaccare il muso e la coda alle estremità dello spiedino, per poi decorarli con i pennarelli e attaccare l’occhietto adesivo.

Adesso iniziamo a costruire la canna da pesca: prendi un pezzo di spago della lunghezza di 40 cm, con la pinzatrice attacca la prima estremità al muso del tuo pesce e l’altra estremità alla bacchetta di legno.

Se vuoi puoi decorare anche lo spago aggiungendo qualche stellina colorata  o altre forme, fatte con la fustellatrice e i cartoncini colorati, ed attaccale con la colla stick.
Aggiungi colori e tutti gli elementi che ti suggerisce la fantasia per rendere la tua creazione unica!

Ecco qui il tuo pesce mobiles! Ora che hai imparato come si fa puoi crearne di diverse forme, grandezze e colori!

Puoi appendere il tuo pesciolino al terrazzo, o in balcone, per farlo ondeggiare al vento oppure sulla porta della cameretta o sopra il letto.

Se sei alla ricerca di altre idee, tutorial o laboratori creativi e sul riciclo clicca qui